Shop

Caratteristiche dei Prodotti

Tipo di seme

I semi regolari sono semi di cannabis naturali e non alterati. L'attributo "regolari" serve semplicemente a distinguere questi semi dai semi femminizzati.

I semi femminizzati, d'altra parte, producono sempre delle piante femmina, Alcuni coltivatori lo trovano pratico, perché elimina la necessità di determinare il sesso delle piante e il rischio che una pianta maschio fertilizzi le femmine. Gli acquirenti di semi regolari dovranno eliminare i maschi appena mostrano caratteristiche che permettano di distinguerli.

I semi regolari possono produrre piante sia maschio che femmina. Il rapporto tra i due è circa del 50/50. Ricordatevi però che è solo una media! A volte potresti trovare solo 2 femmine, o se sei fortunato 9 femmine ed un solo maschio. Di solito però farai crescere grossomodo lo stesso numero di piante maschio e femmina, sia che compri semi regolari che femminizzati, perché i semi femminizzati vengono venduti in pacchi da 5 mentre i semi regolari in pacchi da 10.

I semi regolari sono generalmente considerati più stabili e meno portati all'ermafroditismo. Una pianta femminizzata che si trovi sotto stress (ad esempio per infiltrazioni di luce, troppo caldo o troppo freddo o per dei travasi troppo frequenti) potrebbe sviluppare semi sia maschili che femminili. In linea di massima, la scelta tra semi regolari e femminizzati, è una preferenza del tutto personale. Entrambe le opzioni possono essere adatte, in base alla tua esperienza, al tuo spazio per la coltivazione o altre preferenze personali.

Uso terapeutico

Le varietà terapeutiche sono particolarmente indicate per le applicazioni medicinali. Sono le varietà con degli usi documentati come marijuana terapeutica. Leggi le istruzioni per conoscere i dettagli sulle applicazioni specifiche: alcune varietà sono buone come antidolorifico, altre stimolano l'appetito o migliorano l'umore.

Effetto

L'effetto della cannabis si può sentire sia a livello mentale che fisico, o entrambi. In genere, le varietà a dominanza sativa hanno un effetto più cerebrale; questo significa che ti sentirai sballato e l'effetto sarò principalmente nella tua testa. Questo effetto è spesso esaltante, energizzante, ispiratore, visivo, da trip, sociale e ottimo per espandere la mente. Le varietà a dominanza indica in genere producono più un effetto fisico: ti sentirai stonato e l'effetto sarà principalmente sul corpo. Alcune varietà offrono un effetto misto, sia mentale che fisico (di solito uno sballo mentale seguito dalla stonatura fisica).

Nirvana Shop divide le varietà in tre categorie: sballo mentale, stonatura fisica, o una combinazione delle due.

Periodo di Fioritura

L'espressione "periodo di fioritura" si riferisce al numero di settimana che servono in totale alla pianta per arrivare alla fioritura, contando dal momento in cui inizia a produrre i fiori fino alla raccolta. Quindi il numero di settimane specificato è il tempo medio che serve ad indurre la fioritura per il raccolto, NON il tempo che serve per arrivare dal seme alla raccolta (questo periodo è altamente variabile e individuale, in base a quanto si fa durare il periodo vegetativo).

Tieni in mente che il periodo di fioritura che specifichiamo per ogni varietà è una media. Il periodo di fioritura può fluttuare per via di diversi fattori (che si stia coltivando all'aperto o al chiuso, o se le piante sono stressate, ad esempio). Evita infiltrazioni di luce e problemi di concimazione per far maturare le infiorescenze più rapidamente.

Resa Media

La resa che vedi specificata per le nostre varietà NON è la resa per pianta. È la resa media che puoi aspettarti da 1 m² di piante cresciute in un Sea of Green - ecco perché dice ((g/m² in SOG). Ricorda, l'ammontare del raccolto dipende da molte variabili, quindi il tuo risultato potrebbe variare!

Non possiamo considerare tutte le differenze tra i singoli coltivatori, i fenotipi, gli spazi di coltivazione, le tecniche impiegate, etc. Ecco perché abbiamo scelto di elencare la resa media in un ambiente comune per la coltivazione come il SOG. Fondamentalmente, il numero indica se la varietà può produrre raccolti modesti, medi o abbondanti, ma non esattamente quanto modesti o quanto abbondanti. Tecniche o circostanze di coltivazione diverse possono portare a raccolti più alti o più bassi della quantità specificata.

Aroma

Il sapore può variare in base al fenotipo, all'uso di concime e alle condizioni di crescita (aperto/chiuso, organico/idro/soil), e le papille gustative del fumatore, ovviamente! Ma abbiamo provato a dare un'idea generale del sapore di ogni varietà: pungente o dolce, fruttato o di carburante, etc.

Altezza della Pianta

L'altezza che tue piante raggiungeranno dipende da molti fattori, come la durata del periodo vegetativo, l'altezza a cui sono sospese le tue lampade, che tu stia coltivando all'aperto o al chiuso, etc.

Ecco perché abbiamo deciso di dare solo un'indicazione generale dell'altezza della pianta nel nostro negozio. Parlando genericamente, le piante categorizzate come basse non supereranno gli 1.5 m. Spesso, resteranno ben più basse di così, specialmente nel caso delle varietà autofiorenti.

Le piante alte superano i 2 m, anche se possono essere potate o piegate per restare corte. Possono crescere fino a diventare molto alte (in condizioni eccellenti) quando vengono lasciate libere di crescere in guerrilla-style e possono rendere tantissimo!

Le piante di taglia media cadono nell'intervallo di mezzo e generalmente non superano i 2 m di altezza.

Coltivazione

In base alla tua esperienza come coltivatore, puoi provare a crescere praticamente qualsiasi varietà sia all'aperto che al chiuso. Ma abbiamo fatto una classificazione sommaria delle varietà più adatte alla coltivazione al chiuso (o in serra) e di quelle adatte alla coltivazione all'aperto.

Tipo di Pianta

La classificazione tecnica delle diverse (sotto)specie del genere Cannabis è stata una questione dibattuta e controversa per secoli. Non vogliamo riprendere qui il dibattito, su internet si trovano moltissimi siti che possono entrare nel dettaglio.

Per scopri ricreativi e di coltivazione, è principalmente utile distinguere tre sottotipi di cannabis: sativa, indica e ruderali.

Il termine sativa è usato per indicare la cannabis che cresce in piante alte ed affusolate con rami ampi, a forma sia di bambù che di albero di Natale. Le varietà di sativa hanno di solito un concentrazione più alta di THC e più bassa di CDB, il che significa che il loro effetto è cerebrale, sono attive sulla mente piuttosto che sul corpo. Lo sballo può essere energizzante o esaltante, rendendoti frastornato, felice, sociale o sballato.

Il termine indica è usato per indicare la cannabis che cresce in piante basse, dense e cespugliose. Le varietà di indica sono popolari per la coltivazione indoor, specialmente quando lo spazio è limitato. Le varietà di indica di solito mostrano livelli di CDB più alti delle varietà di sativa, provocando effetti più pesanti, stonature ed effetti corporali, o la classica sensazione di sentirti inchiodato al divano. Le varietà di indica potrebbero farti sentire intorpidito, sonnolento e persino intorpidito, e i loro effetti possono essere antidolorifici, calmanti e indurre il sonno. 

Il termine ruderali viene usato per indicare alle piante di cannabis basse e tozze che crescono selvatiche in Europa e Asia Centrale. Le piante di ruderalis non dipendono dai cicli di luce per iniziare la fioritura, ecco perché le varietà autofiorenti contengono geni di ruderalis.

Certo, gran parte delle varietà moderne di cannabis viene selezionata accuratamente per produrre ibridi. Questi combinano il meglio dei tratti dei loro progenitori, e spesso in maniera ancora più marcata!